Quando il calcio uccide..

La vita c’insegna che la morte è sempre lì in agguato. Una iena affamata che colpisce quando meno te lo aspetti. Si può anche morire su un campo di calcio mentre si gioca allo sport più bello del mondo. Piermario è morto così, il suo cuore non ha retto, è impazzito all’improvviso, si è accasciato a terra, ha tentato invano di rialzarsi e poi ci ha riprovato ancora, ma è stato tutto inutile.
Sono arrivati i soccorsi,c’è stato il messaggio cardiaco e poi l’ambulanza, e ora scattano le polemiche e ora si parla, si emettono sentenze si cercano le colpe. E’ morto come è morto Mirko,come muoiono ogni giorno milioni e milioni di persone,così senza avvisare, se ne vanno senza avvertire senza dir niente, questo è il triste ciclo della vita che inaspettatamente finisce.
Ma per una volta, solo per una volta lasciate al silenzio la facoltà di parlare…

La partita Pescara-Livorno è stata sospesa così come tutte le altre che dovranno essere disputate tra sabato e domenica. Il calcio e lo sport tutto è in lutto.

Puoi commentare, o collegare il post sul tuo sito.

Commenta