Le pagelle dell’impresa Laziale

Pagelle Lazio

 

Marchetti 6,5:  Ormai è diventato una sicurezza per la Lazio. Solo piccole sbavature

Konko 6: Fa il suo lavoro e si propone anche in avanti

Diakitè 6: Anche lui come tutto il reparto difensivo compie il suo lavoro

Biava 6,5: Nulla da recriminare, errori sorvolabili

Radu 6: Non è in ottima forma ma cerca ugualmente di dare il massimo.

Ledesma 6,5: Autore del goal che chiude la partita e sicurezza al centrocampo.

Cana 6: Spreca troppo fiato di quello necessario.

Candreva 7,5: Autore del vantaggio bianco-celeste. Insidioso in attacco, gioca un ottima partita.

Hernanes 5,5: Appare stanco e fa molti errori. Reja lo sostituisce nel secondo tempo.

Mauri 7,5: Insacca la sfera da manuale del calcio portando la Lazio sul 2-1, come Candreva mette sotto assedio la difesa Partenopea

Rocchi 6,5: Ci mette anima e cuore che gli fanno ottenere una buona prestazione.

Gonzales 6:Entra nella ripresa al posto di  Hernanes, giocando meglio del suo compagno.

Brocchi 6: tiene bene il centrocampo.

Scaloni SV: entra verso la fine, nulla da dire.

Reja 7,5: Una vittoria importantissima che oltre a far mantenere il terzo posto, porta il morale della squadra alle stelle.

 

Pagelle Napoli

 

De Sanctis 5: Colpevole del primo goal, gioca una buona partita. Senza colpe sugli altri due.

Campagnaro 5: non appare in ottima forma e l’offensiva bianco-celeste ne approfitta

Cannavaro 5: Rocchi lo mette alle corde

Britos 5: Causa il rigore che porta i bianco-celesti ad un rassicurante 3-1

Aronica 5: Konko gli mette i bastoni tra le ruote e non riesce ad esprimersi al meglio.

Dzemaili 5,5: Partita modesta con qualche errore.

Inler 4,5: Regala il rigore alla Lazio con un passaggio azzardato per Konko

Hamsik 4,5: Fa troppi errori non in serata

Pandev 6,5: mette a segno il goal del momentaneo 1-1  è il più incisivo tra gli azzurri, ma non basta.

Lavezzi 6: Fornisce l’assist per Pandev, ma per il resto della partita è poco incisivo.

Cavani 5: Si divora un goal a tu per tu con Marchetti.

Dossena 5,5: Poco offensivo e incisivo.

Vargas sv: Poco presente.

Mazarri 5,5: Il modulo 4-3-1-2 è stato la sua condanna complice anche i molti infortuni.

Puoi commentare, o collegare il post sul tuo sito.

Commenta