Lazio-Napoli L’ora è giunta!


Non c’è più tempo per scuse e recriminazioni, tra meno di 10 ore le due contendenti per un posto nell’Europa che conta si sfideranno all’Olimpico senza esclusione di colpi.
Un po’ di statistiche non guastano mai: in tutti gli incontri di Serie A disputati tra i bianco-celesti e i partenopei la Lazio ha trionfato ben 25 volte mentre il Napoli è uscito a testa alta “solo” 12 volte, 18 sono stati i pareggi, per un totale di 56 incontri.
All’andata le reti del San Paolo sono rimasti inviolate, ma anche la difesa non ha subito nessun goal, il risultato è stato di 0-0 senza grandi emozioni.

Reja va a riaffrontare la sua ex squadra.
Per l’incontro (o scontro) Ritrova Biava e Matuzalem recuperati da un lieve infortunio.
Rocchi sarà la punta dell’ariete che tenterà di sfondare la cinta muraia napoletana, supportato da Gonzalez e dalla coppia Hernanes e Mauri.

Per quanto riguarda invece il Napoli, anche Mazzarri avuto le sue rogne riguardo il capitolo infortuni. Infortuni che non risparmiano nessuna squadra e che purtroppo costringono a ridimensionare formazione e tattica. I partenopei dovranno fare a meno anche dello squalificato Zuniga sanzionato nel match contro la Juventus.
La squadra di Mazzari vuole tornare in Europa per far vedere che questo Napoli può far ancora sognare, come ha fatto contro il Chelsea, dal quale però è stato eliminato.

Le due squadre scenderanno in campo con queste formazioni:

Lazio
(4-2-3-1): Marchetti; Scaloni, Biava, Diakitè, Konko; Ledesma, Matuzalem, Gonzalez, Hernanes, Mauri; Rocchi. A disposizione: Bizzarri, Zauri, Garrido, Cana, Candreva, Alfaro, Kozak.

Napoli
(4-3-1-2): De Sanctis, Campagnaro, Cannavaro, Britos, Aronica; Dzemaili, Inler, Hamsi, Pandev, Lavezzi, Cavani. A disposizione: Colombo , Fernandez, Grava, Dossena, Ammendola, Vargas.

Puoi commentare, o collegare il post sul tuo sito.

Commenta