La Lazio c’è! Ora deve solo prendere l’ultimo treno…

 

Inaspettatamente la rivelazione del campionato (l’Atalanta) è caduta per 2-0 contro una Lazio che aveva ormai ingranato una brutta sequenza di sconfitte interrotte in modo altalenante solo da pareggi. La partita inizia in modo spumeggiante, i padroni di casa fanno girare la sfera e la Lazio si limita a guardare e a difendere. Per 20′ minuti la partita si tiene su questi binari con un clamoroso rigore non assegnato in favore dei bergamaschi. Al 24′ i bianco-celesti si fanno finalmente sentire, e Gonzalez battezza la traversa avversaria,sorprendendo Frezzolini che può solo guardare.

La partita comincia a spegnersi,ma al 35′ ci pensa Kozak a portare i suoi in vantaggio, complice un errore di Peluso. Il primo tempo termina qui, con una Lazio abbastanza fortunata speranzosa ancora del sogno Champions.
Nella ripresa è sempre l’Atalanta a condurre,ma questa volta non crea nessuna occasione importante, eccezion fatta per qualche guizzo offensivo che però non porta a nulla. Verso lo scadere mentre i bergamaschi tentano di agguantare un pareggio, ci pensa Cana a chiudere la partita e con un goal degno di nota spedisce la sfera sotto gli incroci chiudendo la partita.

La Lazio ora quarta, deve sperare in un passo falso dei friuliani e l’imperativo di domenica contro l’Inter sarà uno solo: VINCERE! La pratica champions poteva essere stata chiusa settimane fa,ma i biancocelesti si sono rovinati con le loro stesse mani e ora hanno bisogno anche un po’ di fortuna per continuare a sognare. Naturalmente Reja e tutto il popolo bianco-celeste ci crede, e domenica sarà l’ora della verità…

(Fonte immagine: ilmessaggero.it)

Puoi commentare, o collegare il post sul tuo sito.

Commenta