La Lazio cade in nove contro il Bologna

La Lazio perde 3-1 in casa contro il Bologna, con i gol di Portanova, Diamanti e Khrin, giocando gran parte della partita in inferiorità numerica per le espulsioni di Matuzalem alla fine del primo tempo, e poi di Gonzalez in avvio di ripresa. L’autogol di Rubin non basta a riaprire la partita, la squadra di Reja si ferma a 48 punti ma resta al resto posto, ed è questa la cosa che conta, restare in zona Champions!

La Lazio non è stata molto brillante nella gara di ieri all’ Olimpico, facendo fatica a creare azioni pericolose. Passano solo 11′ e arriva subito il vantaggio del Bologna con Portanova, tiro di Acquafresca che respinge Marchetti e Portanova è pronto a metterla dentro a pochi passi, 1-0 per il Bologna. Poco dopo il Bologna ha un’altra occasione per passare in vantaggio con Diamanti che colpisce la traversa direttamente da calcio d’angolo. I biancocelesti provano a reagire ma trovano un attento Gillet. E’ bravo anche Marchetti che anticipa di testa Acquafresca lanciato a rete, ma dopo non può nulla sulla successiva conclusione al volo di Diamanti, che con un gran tiro da fuori riesce a trovare il gol del 2-0 per il Bologna. L’unico uomo pericoloso della Lazio è Mauri ma trova sempre Gillet pronto a parare le sue conclusioni. Nel finale del primo tempo la Lazio resta in dieci all’ espulsione di Matuzalem per una manata in faccia a Diamanti. Successivamente i biancocelesti protestano per un gomito alto di Rubin su Klose, ma per l’arbitro è tutto regolare. Il primo tempo si chiude 2-0 per il Bologna con la Lazio in dieci uomini.

Nella riprese la squadra di Reja prova subito a reagire con Miro Klose, ma ancora una volta Gillet è attento e bravo a difendere la sua porta. Il portiere bolognese però, commette un clamoroso errore di comunicazione con Rubin che calcia indietro e infila il pallone nella sua porta, 2-1 e la partita si riapre. Poco dopo però, la Lazio resta in nove per l’espulsione di Gonzalez per fallo da ultimo uomo su Ramirez, calcio di punizione dal limite, batte Diamanti che prende la barriere della Lazio e sulla respinta trova Khrin che batte Marchetti con un bel tiro da fuori, 3-1 per il Bologna. Nonostante la doppia inferiorità numerica la Lazio reagisce e regge bene le incursioni avversarie, ma purtroppo il risultato non cambia.

Puoi commentare, o collegare il post sul tuo sito.

Commenta